Meta per un milione di connazionali

Dahab è a 90 km da Sharm el Sheikh, la meta turistica più amata dagli italiani che vi si recano in massa. Sono un milione quelli che ogni anno trascorrono le loro vacanze in Egitto: di questi, il 70% raggiunge Sharm el Sheikh. Pochi invece gli italiani che si spingono fino a Dahab, località vicina al confine con la Giordania. La maggior parte vi si reca per un viaggio che si conclude nell’arco di 12 ore. A Dahab si va per un’immersione, visto che dispone di fondali straordinari, oppure per praticare il windsurf. Calcolando una permanenza media di 7 giorni, sono 5 milioni l’anno i pernottamenti che gli italiani effettuano a Sharm el Sheikh. Nel mese di agosto sono in media 160mila i turisti a Sharm, mentre ogni fine settimana di luglio tornano dalla località marittima egiziana circa 30mila italiani. L’Italia è stato il primo Paese a scoprire questa destinazione turistica: l’ottimo rapporto qualità-prezzo, le buone condizioni atmosferiche, il mare e la barriera corallina ne fanno una meta ancora più gettonata di destinazioni amate dagli italiani come Tunisia, Marocco, Turchia e Croazia. Lo sviluppo turistico dagli anni Novanta è stato vertiginoso, poiché la città, che prima era un villaggio di pescatori, si affaccia su un autentico paradiso sottomarino, con fondali tra i più belli al mondo.