La meta preferita per lo struscio

C'era una volta il nulla. Così si potrebbe cominciare, volendo parlare dell'impatto sociale che l'Outlet ha avuto sui giovani della Vallescrivia alessandrina. È innegabile, infatti, che questo mastodonte del commercio, volenti o nolenti, sia entrato di prepotenza, riempendola, nella vita sociale dei ragazzi locali. La metà di loro ha avuto un'esperienza lavorativa in uno dei suoi negozi, quasi esclusivamente nei weekend e nelle feste natalizie, cioè i momenti di maggiore affluenza. L'altra metà, pur non essendovisi mai impiegata, conosce l'Outlet come le proprie tasche. Sì, perché nella tacita classifica dei luoghi preferiti per lo struscio del sabato pomeriggio, la modaiola cittadella di Serravalle ha decisamente superato i centri storici di Novi Ligure e Alessandria. Facile capire il perché: vi si dà appuntamento tanta gioventù proveniente da svariate parti del Nord Ovest, quindi c'è la possibilità di fare nuove conoscenze o, almeno, di vedere facce nuove. Difficile che ci scappi qualche acquisto, vista la ristrettezza del budget, ma i giovani habitué dell'Outlet hanno l'indiscutibile vantaggio di essere sempre aggiornati sulle più recenti tendenze modaiole. Il che, nella società dell'immagine, è senz'altro comodo.