Metalli di base in discesa

Ancora una ennesima seduta di erosioni dei prezzi dei metalli di base, il rame resta sotto quota 7.500 dollari per tonnellata. Deboli anche nichel e alluminio. Le vendite sono alimentate dai timori legati alla rallentamento del ciclo economico e, in particolare, alla frenata dell’edilizia residenziale Usa dove i metalli di base sono ampiamente utilizzati. Segnali di debole ripresa per l’oro tornato sopra 583 dollari l’oncia e per il greggio oltre quota 64 dollari al barile. Rimbalzo tecnico del caffè Robusta.