Metalli in caduta libera

Nuova zampata dell'Orso su metalli. Le attese rialziste sui tassi di interesse e la tenuta del biglietto verde hanno alimentato una forte corrente di vendite. Tra i metalli preziosi, l'oro ha segnato il fixing a 567,75 dollari l'oncia, il livello minimo dalla fine di marzo.Tra i metalli di base, pessima performance del rame, i prezzi a 3 mesi sono scivolati a 6.600 dollari per tonnellata. In sole cinque sedute il ribasso supera il 15%. Debole il greggio aggrappato a 68 dollari al barile.