Metalli e greggio protagonisti

La settimana ha registrato rialzi su gran parte dei mercati. Il petrolio ha riagganciato quota 64 dollari al barile. Tra i metalli di base, la contrazione del livello di scorte ha spinto zinco e rame ai nuovi massimi storici. Tra i preziosi, in deciso recupero l’oro oltre 555 dollari l’oncia. L’argento ha invece segnato il nuovo picco dal 1983. Nonostante questo maxirally, il mercato non teme spinte inflazionistiche e i tassi a lungo termine Usa continuano a scendere.