Il meteo inguaia Nicholas Cage

Maurizio Acerbi

Valanga di pellicole per salutare il mese degli Oscar: è il biglietto da visita del primo venerdì di marzo, decisamente affollato quanto a proposte. A partire da The weather man, con Nicolas Cage nei panni di David Spritz, addetto al servizio delle previsioni meteorologiche con carriera al top; esattamente all’opposto della sua vita personale che precipita sempre più verso il basso.
Di genere drammatico è Il suo nome è Tsotsi, storia di un capo gang di Johannesburg che una notte ruba una macchina senza accorgersi che nel sedile posteriore vi è un bambino. Per la gioia dei bambini, arriva Wallace & Gromit - La maledizione del coniglio mannaro nel quale i due protagonisti hanno appena inventato un prodotto per la cura delle piante chiamato «Anti-pest» che va a ruba; fino a quando i due non si renderanno conto che qualcosa non funziona.
Emir Kusturica, Spike Lee, Ridley Scott, John Woo sono alcuni dei sette registi che firmano il drammatico All the invisible children, fotografia agghiacciante di infanzia rubata, con proventi devoluti al World Food Programme e all’Unicef.
C.R.A.Z.Y. è un film canadese che parla di amore e sacrificio; si intrecciano il forte sentimento di un padre per i suoi figli e quello di uno di loro per il proprio genitore, al punto da mentire per non ferirlo.
Ralph Fiennes e Rachel Weisz sono i protagonisti di The Constant Gardener, pellicola nella quale un marito si mette a indagare sull’omicidio della moglie, delitto che solo in apparenza sembra di tipo passionale ma che, in realtà, sembra potersi ricondurre a motivi ben diversi dalle corna.
La guerra di Mario, con Valeria Golino, racconta la storia di un bambino di nove anni che viene affidato a una coppia alto-borghese che da tempo cercava di adottare un bambino. Per il bimbo non sarà facile abituarsi al nuovo stile di vita.
L’incubo di Darwin è un documentario che mostra il tentativo fatto nel lontano 1954, nel Lago Vittoria in Tanzania, di introdurre un pesce predatore. Una mossa che solo apparentemente sembra migliorare l’economia del Paese.
Emmanuelle Béart è la protagonista principale del L’inferno, storia di tre sorelle, ognuna con la propria vita, ma legate da un segreto sconvolgente.
N - Napoléon, con Daniel Auteuil, Elio Germano, Monica Bellucci, Massimo Ceccherini, diretto da Paolo Virzì, racconta l’esilio all’isola d’Elba di Napoleone, in particolare della reazione, all’arrivo dell’imperatore, della popolazione locale che non tarda a trattarlo come un dio.
Piano 17, di Marco e Antonio Manetti, ci mostra il maldestro tentativo di Mancini di collocare una bomba all’interno della direzione generale di una grande banca per distruggere alcuni importanti documenti; con l’ordigno innescato, però, l’uomo rimane chiuso in ascensore con due ignari impiegati.
In Proof - La prova, con Gwyneth Paltrow, Anthony Hopkins e Jake Gyllenhaal, Catherine conosce Hal; il quale è convinto che il padre della ragazza, un genio matematico, abbia celato, nei suoi 103 diari, altre importanti scoperte.