Metrò, è partito il "Meneghino" treno open space e tecnologico

Entrato in funzione sulla linea 1. Formato da un’unica carrozza, è stato studiato con nuovi comfort per una maggiore sicurezza nel viaggio,<br />
con interni da business class, monitor per informazioni ai viaggiatori in italiano e inglese, nuova illuminazione, più comodo e silenzioso. Ordinati 40 esemplari

Interni da business class con monitor per le informazioni di viaggio, sedili e sostegni ergonomici e un silenziosità degna di una berlina: a 45 anni dall’entrata in funzione della metropolitana a Milano, parte oggi il primo nuovo modello di treno per il metrò in quella che Atm, la società che gestisce il trasporto pubblico milanese, ha definito la "commessa più grande attiva in Italia per il trasporto pubblico locale".

Complessivamente 40 esemplari del "Meneghino" - questo il nome del nuovo treno che ha richiesto un investimento di 293 milioni di euro e che verrà costruito da Ansaldo Breda, del gruppo Finmeccanica, e da Firema - andranno a integrare progressivamente la flotta di Atm su tutte e tre le linee della metropolitana cittadina. Lungo 105 metri e composto di sei elementi intercomunicanti tra loro, Atm assiciura che i passeggeri della metropolitana milanese che viaggeranno su "Meneghino" avranno la sensazione di spostarsi su un unico vagone. In vista dell’Expo del 2015, il nuovo treno è il primo bilingue dell’Atm con gli annunci di fermata, prossima fermata e le coincidenze in italiano e in inglese.

"Il macchinista ha sul banco di guida un monitor sul quale viene anticipato il segnale video della banchina. Più semplicemente può vedere in anteprima lo stato della stazione nella quale si fermerà, adottando lo stile di guida più adatto per garantire la massima sicurezza. Il tema si ripropone all’interno dove le doppie coppie di monitor di ciascuna carrozza alternano le informazioni sul viaggio alle immagini che provengono dalle telecamere di videosorveglianza", si legge in una nota di Atm.

Al termine del giro inaugurale il nuovo treno è entrato immediatamente in funzione. Nei prossimi giorni sarà affiancato da altri quattro treni gemelli, già in deposito, per i quali Atm sta completando i test tecnici e le autorizzazioni di legge. Il contratto di Meneghino - il cui nome deriva da Mng, acronimo di metropolitana di nuova generazione - prevede la fornitura di circa cinque treni al mese. Per commemorare l’evento verrà stampato uno speciale biglietto da 75 minuti in 500 esemplari dedicato agli appassionati di trasporto e numismatica.

Il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, che è intervenuto alla cerimonia per il viaggio inaugurale ha ricordato che il risultato raggiunto da Atm con il nuovo treno,unitamente alla riqualificazione delle stazioni della metropolitana: "Rappresenta un valido esempio di come si possa e si debba lavorare nell’interesse del territorio e dei cittadini lombardi, alle cui richieste di miglioramento del servizio si può rispondere con progetti concreti". "In tre anni - ha spiegato il sindaco Letizia Moratti - Atm ha investito un miliardo di euro senza ritoccare le tariffe, facendo anzi viaggiare gratis i bambini. Il nostro è un impegno molto forte per ammodernare il trasporto pubblico locale anche in vista del 2015 quando ci sarà l’Expo".