Una metropolitana per aspiranti scrittori

Al via «Subway 2006» dedicato ai giovani sotto i 35 anni. I testi migliori distribuiti nelle stazioni delle linee A e B

Pietro Calvisi

Anche quest’anno, dopo le quattro edizioni precedenti, riparte il concorso letterario «Subway-Letteratura». L’iniziativa ha come obiettivo quello di selezionare, pubblicare e poi distribuire gratuitamente dodici testi, undici racconti e una raccolta di poesie, redatti da aspiranti scrittori e poeti in erba che non abbiano ancora compiuto i 35 anni.
Le opere, stampate interamente su carta riciclata, verrano distribuite nella primavera del 2006 nei mezzanini delle più frequentate stazioni delle metropolitane di Roma, Milano e Napoli, dove verranno istallati degli appositi «juke-boxe letterari».
La tiratura prevista per i lavori dei dodici vincitori si aggira attorno ai 3 milioni di copie, circa 250mila a titolo. Il concorso, ideato e promosso dall’associazione non profit «Laboratorio E-20», è inserito all’interno di un progetto socio-culturale che intende da un lato aiutare e promuovere la pubblicazione delle opere di giovani scrittori e dall’altro avvicinare il grande pubblico alla lettura. «L’obiettivo di “Subway-Letteratura” è quello di favorire la produzione e il consumo di testi letterari di qualità, promuovendo nuovi autori, nuove modalità di incontro con i lettori, sperimentando l’impiego di nuove tecnologie e innovative modalità di promozione e comunicazione». Ad affermarlo sono i curatori dell’iniziativa letteraria che aggiungono: «Oggi “Subway”, grazie al successo delle passate edizioni (solo nel 2005 sono pervenuti più di 1.200 racconti e circa 300 poesie), si sta trasformando in un fenomeno culturale di portata nazionale e sta assumento sempre più il ruolo di “talent scouting” delle giovani promesse della narrativa e della poesia italiana».
Fra questi possiamo ricordare Francesco Lucioli, vincitore dell’edizione 2004 e la giovanissima lucchese Flavia Piccinni che, dopo aver vinto l’ultima edizione del concorso «under 19», si è anche aggiudicata il premio Campiello giovani.
«Al concorso - precisano i curatori Davide Franzini e Oliviero Ponte di Pino - sono ammessi tutti i generi letterari (anche di fantasia), non si fanno distinzioni fra letteratura “alta” o “bassa”, generi di serie A o di serie B. L’importante è che le opere inviate siano potenzialmente fruibili e apprezzabili per tutti i viaggiatori metropolitani».
Sempre all’interno dell’iniziativa è previsto un premio speciale per gli «under 19» promosso dall’università milanese Iulm, che promuoverà la pubblicazione e la distribuzione in 5mila copie, presso gli istituti secondari superiori di tutta Italia, di una antologia contenente le 10 opere vincitrici del concorso.
Chi è interessato alla selezione può collegarsi al sito web www.subway-letteratura.org e scaricare il bando con tutte le informazioni utili riguardo alle scadenze (15 febbraio 2006) e alle modalità di partecipazione al concorso. In ogni caso le domande vanno inviate all’associazione Laboratorio E-20, piazza Cadorna 10, 20123 Milano. Info: 02/8054324.