Metropolitana, un uomo si suicida e la linea B si ferma

Un algerino si è gettato sui binari a Piramide, i convogli sono stati bloccati per tre ore

Non è la prima volta che accade, ma questo non toglie nulla alla tragedia di ieri mattina. Un cittadino algerino di 40 anni è morto investito da un convoglio della metro B. È avvenuto poco prima delle 14 alla stazione Piramide. La segnalazione è arrivata alla sala operativa della Questura e sembra che l’allarme sia partito da alcune persone che in quel momento si trovavano sulla banchina e hanno assistito alla scena. Suicidio è la causa più accreditata. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Celio, che stanno ora indagando su quanto accaduto e i vigili del fuoco che con il carro di sollevamento si sono dati da fare per recuperare il cadavere.
La società Met.ro ha interrotto il servizio della metro nel tratto tra Piramide e Castro Pretorio in direzione di Rebibbia e ha chiestro a Trambus di istituire nel tratto tra le due stazioni un servizio di bus navetta. La circolazione dei treni è stata, invece, regolare tra Garbatella e Laurentina.
La linea della metropolitana è stata interrotta per circa tre ore. La circolazione, già in crisi per le condizioni del tempo che ieri non accennavano ad assestarsi, ha subito un altro notevole contraccolpo.