«Metti i soldi nelle cassate» Arrestato il tangentaro

«Prendi un vassoio di cassatelle, mettici dentro 10 mila euro e me li porti». Questa la richiesta di un funzionario del distretto minerario di Caltanissetta a un imprenditore di Nissoria (Enna) che aveva chiesto l’autorizzazione per l’apertura di una cava. Giovanni Panzica, 38 anni, funzionario dell’Ente minerario nisseno, è stato arrestato in flagranza mentre reggeva tra le mani il vassoio di cassatelle di Agira e i 10mila euro, pochi minuti dopo la consegna da parte dell’imprenditore. Il funzionario aveva opposto vari ostacoli alla concessione richiesta dall’imprenditore lo scorso novembre, fino a quando nei giorni scorsi aveva preteso i 10mila euro, dando anche istruzioni sulla consegna. I soldi dovevano essere nascosti nel vassoio di dolci tipici natalizi prodotti ad Agira, cittadina ennese a pochi chilometri da Nissoria. L’imprenditore a quel punto si era rivolto alla Squadra mobile di Enna che in collaborazione con la squadra mobile di Caltanissetta ed agli uomini del commissariato di Leonforte (Enna), ha predisposto la trappola per il funzionario. Ieri l’imprenditore si è presentato negli uffici del Distretto minerario, quindi con Panzica è tornato alla sua auto e ha consegnato al funzionario il vassoio di dolci e la busta con il denaro, ricevendo in cambio l’autorizzazione. I poliziotti che erano appostati hanno bloccato Panzica mentre riponeva dolci e soldi nella sua auto.