Il Mezzalama va alla Valtellina

Si è conclusa ieri la gara di scialpinismo dalla storia più antica e dai numeri più incredibili: 800 alpinisti iron men provenienti da tutto il mondo, selezionati sulla base del curriculum alpinistico e da due soglie orarie lungo il percorso, hanno salito e poi disceso in cordate da tre con gli sci, le pelli di foca, i ramponi, le corde e le piccozze, alcuni 4.000 del Monte Rosa. Partiti da Cervinia sono arrivati a Gressoney, dopo 45 chilometri. Una folla inattesa, fin dalle cinque del mattino, ha seguito l’impresa degli italiani del team Valtellina, il valtellinese Guido Giacomelli, il valdostano Jean Pellissier e l’elvetico Florent Troillet che si sono aggiudicati il prestigioso Trofeo Mezzalama con il tempo sbalorditivo di 4h22’41” (un escursionista mediamente allenato impiega dai due ai tre giorni). Anche fra le donne trionfo azzurro con la cordata della Fisi di Francesca Martinelli, Roberta Pedranzini e Gloriana Pellissier. Un team del Giornale, primo quotidiano nazionale in grado di formare una sua cordata di atleti-giornalisti, ha vissuto l’esperienza dall’interno della gara, giungendo al traguardo in otto ore e aggiudicandosi il premio speciale North Face Challenge. Info su: www.trofeomezzalama.org