Le mezze stagioni e altre panzane a Cinque stelle

Caro direttore, in attesa che i nuovi sindaci governino e speriamo bene, parliamo del tempo meteorologico. È da molto che le mezze stagioni non ci sono. Ora non ci sono più neanche le stagioni, il tempo è cambiato. In attesa di diventare un paese sub-sahariano tropicale. Potremmo dire che le ere geologiche stanno cambiando, oppure che l'inquinamento come molti sostengono muti il clima. Inizialmente parlare di scie chimiche, di metalli pesanti gettati dagli aerei sulle nostre teste mi pareva una vera stranezza dettata dall'umorismo forcaiolo dei grillini, adesso invece che governano mi viene da pensare che anche l'impossibile è possibile e, considerando che in Vietnam gli americani facevano piovere per impantanare i vietcong, prenderei in considerazione tale tesi.

Alessandro Cammeriere

email

Caro Alessandro, nello stravagante mondo grillino ci sono anche parlamentari che hanno messo in dubbio lo sbarco sulla Luna e affermato l'esistenza delle sirene, gli esseri metà pesce e metà donne. Quella delle scie chimiche le strisce bianche che a volte gli aerei lasciano in cielo è sicuramente una delle perle del credo grillino. Secondo loro non si tratta di aria condensata dal riscaldamento provocato dai reattori ma di sostanze tossiche rilasciate volontariamente nell'aria per scopi indicibili. Una bufala ridicola che però appassiona molto i complottisti di mezzo mondo. In quanto alle mezze stagioni, ne sento parlare da quando portavo i pantaloni corti. Io penso che il clima sia una delle variabili del sistema. Noi lo studiamo e misuriamo da circa un secolo, una inezia. Sappiamo però da antichi testi che alluvioni, cataclismi e siccità impreviste, oggi diremmo fuori stagione, hanno da sempre accompagnato l'uomo, anche quando l'unico inquinamento dell'aria erano i fuochi accesi per scaldarsi la notte o cucinare la cacciagione. Io penso più semplicemente che a volte abbiamo estati più calde, a volte più fredde e che, a differenza dei nostri avi, abbiamo la fortuna di poter compensare con il condizionatore e il riscaldamento. Il che ha prodotto un netto miglioramento della qualità della vita e un allungamento della vita stessa. Non le sembra sufficiente per non rimpiangere ammesso che siano mai esistite le «stagioni intere»?