Mezzo milione i milanesi a caccia d’affari

Sono mezzo milione i milanesi che l’altra sera hanno approfittato della notte dei saldi. Strade piene e commesse impegnate fino a tardi, ma la conferma del successo arriva dai dati dell’Unione del Commercio che ha calcolato un aumento negli incassi del 20 per cento rispetto all’anno passato.
«Iniziative come la notte bianca dei saldi - ha affermato Carlo Sangalli, presidente dell’Unione del Commercio di Milano - testimoniano come gli esercizi commerciali rappresentino l’anima di una città e di un territorio, la sua tradizione, ma anche il suo futuro».
Non solo shopping e relax, per Sangalli i negozi sono veri e propri «presidi sociali». La ragione? «Fanno vivere Milano». La prova? «La grande partecipazione all’evento dell’altra sera da parte dei cittadini».
Quest’anno rispetto alla prima edizione le presenze sono aumentate del 25 per cento: più clienti nei negozi quindi, ma anche più milanesi a spasso per la città per godersi i numerosi momenti di intrattenimento tra musica, artisti di strada e giocolieri. E ancora: più negozi aperti visto che quest’anno è stata raggiunta quota 7mila.
«Un vero trionfo - è stato il commento dell’assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo - la dimostrazione che quando si fanno iniziative intelligenti tutta la città risponde».
Poi la frecciatina finale diretta ai «traditori» della manifestazione: «Ne tengano conto gli esercenti del Quadrilatero che invece non hanno voluto tenere aperte le loro boutique».