Per mezzo secolo con la stessa insegna

Riconosciuti dalla Regione perché hanno mantenuto la stessa attività

Ha avuto successo la proposta dell’assessore regionale al Commercio, fiere e mercati, Franco Nicoli Cristiano: la Giunta della Regione ha approvato il riconoscimento di dieci negozi di «storica attività». Sono tutte botteghe di Milano e proprio ieri sono state iscritte nell’apposito elenco.
«Si tratta - ha spiegato con soddisfazione lo stesso assessore - di negozi che per le caratteristiche non rientravano nelle categorie di riconoscimento regionale ma, conservando l’attività per oltre cinquant’anni, sono comunque meritevoli di segnalazione».
Fino ad oggi i negozi storici della Lombardia erano suddivisi solo in due grandi categorie: «rilievo regionale» e «rilievo locale». Tre sono i requisiti necessari per rientrare nel primo gruppo: il possesso di caratteri costruttivi, decorativi e funzionali di particolare interesse storico, architettonico e urbano, la conservazione degli elementi di arredo originali e il mantenimento della sede nello stesso luogo per almeno cinquant’anni.
Sono invece negozi di «rilievo locale» quelli che, oltre a risiedere nello stesso posto da mezzo secolo, vantano caratteristiche architettoniche di interesse locale, sono collocati in un contesto urbano di particolare interesse storico e hanno conservato almeno parzialmente gli arredi originali.
La novità è che a queste due grandi categorie è stata aggiunta quella dei «Negozi di storica attività», che hanno cioè conservato l’attività per oltre cinquant’anni. Dieci e tutti milanesi gli esercizi rispondenti a questo requisito e quindi contenuti nel provvedimento approvato ieri dalla Giunta. Il più antico risale al 1885, è il «Garue» di via del Torchio e vanta anche il primato del negozio specializzato in pesca a mosca più antico d’Italia. Il riconoscimento è, secondo la famiglia Garue, il frutto dell’impegno, della fatica e della passione, che ben cinque generazioni hanno investito nella bottega nel corso dei suoi 122 anni di storia, a partire dal suo fondatore, il trisnonno Evangelino.
Di poco successivi sono la «Ferramenta Spinardi» di corso di Porta Romana, del 1907, «Missoni Sport», che risale al 1932 e il parrucchiere per uomo «The best», dal 1936. Molto soddisfatto del riconoscimento è poi Isidoro Calegari, che nel 1945 ha fondato la «Pellicceria Primerose». Infine del gruppo fanno parte anche tre negozi «Gusella», attivi a partire al 1932 e dal 1950, la «Trattoria toscana da Aldo», dove una volta mangiavano gli operai della «Pirelli» e la «Libreria Mauro».