Mezzogiorno di fuoco tra alunno e prof

Ha deciso di non presentare denuncia contro l’alunno, il professore che martedì scorso è stato colpito da un colpo di pistola ad aria compressa sparato da un suo allievo quattordicenne. L’episodio è avvenuto in una scuola media di Cicagna in Fontanabuona. Il ragazzo si era presentato in classe con una pistola ad aria compressa nascosta nello zaino che, durante le ore di lezione e nell’intervallo, ha agitato nei confronti dei compagni senza utilizzarla.
Alla fine delle lezioni, però, il ragazzo si è fermato all’esterno della scuola aspettando l’uscita dei professori e ha mirato e sparato contro uno dei suoi docenti. Per l’uomo nessuna ferita: un grosso livido sul polpaccio e tanto spavento. Se non si è mosso il professore, ha deciso di presentare querela ai carabinieri la direzione didattica. I reati contestati al giovane sono violenza provata, minacce e inosservanza delle disposizioni delle autorità.