«Mi curo da solo»: una guida spiega come

Un dépliant del Comune per illustrare l’automedicazione

Marco Mastrorilli

L’assessore alla Salute Carla De Albertis ha presentato ieri in conferenza stampa la guida per una corretta automedicazione, promossa dalla fondazione «Donna Milano onlus».
La brochure «Mi curo da solo?» - edita in italiano, inglese, spagnolo, arabo e cinese - verrà distribuita nelle farmacie del centro e della provincia di Milano per spiegare il corretto utilizzo dei farmaci acquistabili senza ricetta medica, disponibili oggi anche in alcuni supermercati. Spesso, infatti, i prodotti di automedicazione vengono assunti senza tenere conto degli effetti collaterali che possono provocare.
«Sono lieta di dare il mio appoggio a questa iniziativa. L’assessorato alla Salute - spiega Carla De Albertis - si pone come obiettivo la promozione della cultura della salute e della prevenzione attraverso l’informazione e la sensibilizzazione sull’importanza delle sane abitudini e dei corretti stili di vita, tra cui rientra anche a pieno titolo il corretto uso dei farmaci di cui troppo spesso si abusa».
«È stimabile che una parte consistente della spesa farmaceutica “privata”, che incide per il 37,5 per cento sul totale di circa 3,3 miliardi di euro, sia da imputare all’autoprescrizione - spiega la professoressa Maria Rita Gismondo, presidente di fondazione Donna Milano onlus -. Le donne, in particolare, sono le principali consumatrici e coloro che spesso determinano la scelta di tali prodotti per l’intera famiglia».
La guida sarà interamente consultabile sul sito del Comune (www.comune.milano.it).