Mi ribello alla cultura del menefreghismo

A Savona, osservando alcuni preoccupanti sintomi, girando per le strade in mezzo alla realtà quotidiana, fatta di tante piccole cose, si nota come esista una strana e molto sviluppata cultura del menefreghismo più totale della cosa pubblica. Chi dovrebbe praticare la ordinaria manutenzione non lo fa in modo anche plateale. Si tratta di piccole cose, che però messe assieme danno la somma, e la fotografia di come il cittadino, quello comune, senza villa e senza conto in banca, venga classificato come il nulla e basta. Dalle foto che ho scattato si vede che gli amministratori pubblici del comune di Savona pensano che la gente è priva di sedere e gode a stare sempre in piedi, infatti le panchine che ho fotografato sono in queste condizioni da qualche mese. La segnaletica stradale che indica la Ztl è in terra da circa dieci giorni, e nessuno si prende l’oneroso compito di rimetterlo in piedi in modo razionale senza pericoli per i passanti. Mi rendo conto che sono piccole cose, ma se la amministrazione comunale di Savona è carente nelle piccole… in quelle più importanti come si comporterà?
Consigliere Provinciale
gruppo Misto Savona