«Mi ritiro soltanto se corre Gilardino»

«Io il passo indietro lo faccio solo se corre Alberto Gilardino». Una battuta e Matteo Renzi, uno dei quattro candidati alle primarie del Pd fiorentino, respinge la decisione di sospenderle. «Non si è mai visto un Partito democratico, con regole approvate da tutti che le cambia in corsa. È in corso un’indagine seria e articolata della magistratura: chi è indagato ha tutti gli strumenti per difendersi. Non vedo come si possa collegare la vicenda giudiziaria alle primarie».