«Mi sono innamorata di Gozzano»

L’attrice sarà presto al cinema nel nuovo film di Paolo Sorrentino

«Ne sono innamorata». È un sentimento forte quello di Piera degli Esposti per Aldo Palazzeschi e Guido Gozzano, i poeti con cui si confronterà martedì nel primo dei dodici appuntamenti di «Tra musica e poesia», ciclo di letture e concerti dedicato ai poeti più significativi dell’Otto-Novecento e alla musica. «Non conoscevo Gozzano e Palazzeschi quanto meritano - rivela l’attrice -. Sono grata agli ideatori della manifestazione per avermi permesso di essere conquistata da un bambino, Palazzeschi, capace di giocare e divertirsi fino alla soglia dei 90 anni, e da un giovane dal destino diverso, Gozzano, consapevole di avere un tempo limitato davanti a sé e desideroso che tutto ciò che lo circondava, interni ed esterni, rimanesse congelato e fermo». Accompagnata da Antonio Di Pofi al pianoforte, la degli Esposti - che vedremo sul grande schermo nel ruolo di segretaria di Giulio Andreotti nel nuovo film di Paolo Sorrentino, Il divo, oltre che in Lettere dalla Sicilia di Manuel Giliberti e in Aria di Giorgio Arcelli - leggerà dapprima alcune liriche dello scrittore torinese, rievocando le figure femminili che le popolano (da Carlotta, l’amica di nonna Speranza, alla signorina Felicita passando per una cocotte quasi «felliniana»), per interpretare poi i versi dell’autore del celebre «E lasciatemi divertire!».
La rassegna, nata sotto la doppia egida di Fondazione Musica per Roma e Accademia nazionale di Santa Cecilia, proseguirà fino a maggio con letture di poeti italiani e non, affidate ad artisti tra cui Sonia Bergamasco, Roberto Herlitzka, Anita Kravos, Umberto Orsini, Claudia Gerini, Maddalena Crippa e Neri Marcorè. Gli autori stranieri (Auden, Sitwell, Block, Achmatova, Cvetaeva, Dickinson, Whitman, Frost, Góngora, Machado, Garcia Lorca, Trackl, Rilke) saranno letti in lingua originale mentre su uno schermo scorrerà la traduzione italiana e, allo stesso tempo, il coro e i solisti dell’Orchestra di Santa Cecilia eseguiranno la trasposizione musicale. Tra i poeti italiani, la scelta è caduta su Montale, Saba, Pascoli, Penna, Rosselli, Pasolini, Morante, D’Annunzio, Ungaretti, Pavese e Campana.
Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica, ore 21. Biglietto 10 euro. Info: 06.80241281;06.8082058.