«La mia arte: un ponte tra Oriente e Occidente»

«Sull’integrazione parola agli stranieri». È il titolo di un dibattito organizzato dalla Camera di Commercio nei giorni scorsi, in occasione della «Settimana del Mediterraneo» che ha portato in città la cultura e le tradizioni dei Paesi che condividono con noi questo mare. Alì Hassoun, pittore di origine libanese, è tra gli stranieri «che ce l’hanno fatta», protagonisti di una mostra organizzata sempre dalla Camera di Commercio. Arrivato in Italia 10 anni fa con una borsa di studio, ha studiato all’Accademia di belle arti di Firenze. «Viaggiando e conoscendo culture diverse ho capito che esistono più lati della verità». Un percorso testimoniato nei suoi bellissimi quadri, dove Occidente e Oriente si fondono.