«Mia figlia? Una vera forza»

da Pavia

«Questa bimba è una forza della natura». A dirlo è Silvia, originaria della Repubblica Ceca, la mamma della piccola Chiara che ora, dopo esser arrivata 3 volte in fin di vita a causa della sua malattia, è tornata a mangiare come gli altri bambini. Silvia ha passato oltre tre mesi in corsia, costantemente al fianco della sua bimba.
Quella frase la ripete spesso. Pochissime parole le sue, ma un coraggio incredibile. Lo stesso che infondeva ogni giorno e ogni notte al suo tesoro e che, certo, ha aiutato Chiara a passare i momenti peggiori, quelli per i quali si è arrivati anche a far ricorso alla rianimazione per farla andare avanti a respirare, per non farla morire. «Abbiamo scoperto che la piccola era malata a 6 mesi». Un incubo i sintomi iniziali: occlusione intestinale, la piccola piangeva moltissimo.
All’inizio sembravano lacrime come quelle per un banale mal di pancia. Invece la diagnosi, arrivata poco più di un mese dopo, era dura da sopportare come un macigno. Da quel momento in poi, il «vivere alla giornata» è stata la filosofia di Silvia che, comunque, è stata aiutata parecchio anche dal marito. Lei soggiornava fissa al San Matteo, lui intanto faceva la spola tra la periferia di Novara, dove vivono, e Pavia. Adesso la mamma ha tanta voglia di staccare con tutto, di iniziare a vivere con la sua piccola tanto che è già partita per una lunga vacanza con lei lasciando a casa da solo il padre che deve lavorare. Non si sa quando torneranno, mamma e figlia, in Piemonte. Certo ora stanno recuperando il tempo perso. Ma senza mai strafare: «Seguiamo a puntino la dieta indicata dal professor miracolo».