Miccichè «Pensiero e azione» si fa il gruppo parlamentare

Una ne fa, e cento ne pensa. Gianfranco Miccichè (nella foto), già artefice del boom di Fi in Sicilia nel 2001 (61 seggi a 0), con la sua creatura in salsa autonomistica, Grande Sud, ne ha combinata una delle sue. Sì, perché pur avendo solo 9 deputati contro i 10 previsti, è riuscito a fare gruppo e a prendersi i rimborsi elettorali. Gioco delle tre carte? No, cavilli da Montecitorio. Come racconta Linkiesta, Miccichè ha arruolato Pensiero e Azione, partito che alle elezioni del 2008 si presentò in una sola circoscrizione del Piemonte, totalizzando 900 voti. Morale? Il partitino entra alla Camera, Micciché fa gruppo (gli bastavano 3 deputati) e incassa. Chapeau.