Micha Van Hoecke al teatro Valle con il suo «Voyage»

«C’erano troppe cose di Micha che la gente doveva sapere. Lui ha attraversato e vissuto in prima persona 50 anni della storia culturale d’Europa, che non potevano essere tenute solo per pochi intimi». Così Carmela Piccione, giornalista e storica della danza, condensa il cuore della «impresa editoriale» in omaggio a Micha van Hoecke, l’ultimo dei grandi maestri della danza contemporanea, che verrà presentato domani (ore 18.30) al teatro Valle, come anteprima del nuovo spettacolo, Le Voyage che Micha Van Hoecke (ore 20.45) porta in scena nell’ambito di «Divinamente Roma. Festival internazionale della spiritualità». Genio visionario del palcoscenico che dell’idea di un’arte totale ha fatto la sua firma personale. Carmela Piccione ne racconta tutta la grandezza creativa nel suo libro-intervista Micha (Edizioni Ila Palma Palermo) frutto di una lunga amicizia, che sarà al centro di un incontro, oltre che con l’autrice e lo stesso Micha, con Caterina D’Amico, mentre l’attrice Pamela Villoresi, curatrice della manifestazione, leggerà alcuni brani del libro.