Michael Nyman star a Merano

Oltre al compositore inglese e alla sua band in cartellone anche un lavoro sinfonico di Demetz in prima assoluta

Carlo Faricciotti

È Michael Nyman la star della ventesima edizione delle Settimane Musicali Meranesi, inaugurate ieri dalla Philharmonia Prague diretta da Jakub Hrusa. Il programma della manifestazione comprende tre cicli di concerti. La rassegna cross-over «Colours of music», dedicata interamente al jazz e alla musica etnica, sarà proposta al Teatro Puccini. Oltre a ciò nella stagione 2005 per la seconda volta le Settimane Musicali Meranesi offriranno nell'ottocentesco Pavillon des Fleurs un ciclo di concerti matinée intitolato «Eros e notte», titolo anche di una mostra del noto pittore sudtirolese Gotthard Bonell, in esposizione fino al 23 settembre nelle sale del Kurhaus. Momento centrale del festival saranno comunque i concerti sinfonici al Kursaal, dove si esibiranno fino al 23 settembre alcuni artisti emergenti nell’ambito della musica classica, musicisti che si trovano all’inizio di una carriera molto promettente oppure hanno già incontrato un vasto consenso di pubblico. Eventi eccezionali del Festival saranno inoltre il concerto della Danish National Symphony Orchestra diretta da Yuri Temirkanov (8 settembre), le esibizioni della Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte diretta da Heinz Holliger con la solista Maria Joao Pires (18 settembre) e della Russian National Orchestra con il maestro Mikhail Pletnev (2 settembre) e il solista Maxim Vengerov che si esibisce a Merano nonostante il suo anno sabbatico. Come dicevamo all’inizio, evento clou dell’edizione 2005 sarà il concerto notturno (il 31 agosto) del compositore e pianista inglese Michael Nyman che con la sua Band proporrà brani orchestrali composti da lui stesso per le colonne sonore di celebri film come Lezioni di piano di Jane Campion, L’ultima tempesta e I misteri del giardino di Compton House di Peter Greenaway. Il cartellone della stagione 2005 prevede anche una prima mondiale. Il 14 settembre infatti l’Orchestra Bruckner di Linz sotto la direzione di Dennis Russel Davis proporrà Im Klang Verwandlung Coppia, opera sinfonica del sudtirolese Eduard Demetz commissionata al compositore dalle Settimane Musicali Meranesi. Altre opere di Demetz saranno proposte in occasione del concerto in programma il 23 settembre nell’ambito dell’après festival.