Michele Colaninno è il nuovo ad

Crescono i conti di Immsi nel primo semestre con ricavi netti in aumento dello 0,8% a 869,5 milioni e l’utile netto che balza del 140,4% a 10,4 milioni. L’Ebit sale del 24,9% a 66,1 milioni. Lo comunica la finanziaria che fa capo a Roberto Colaninno, aggiungendo che nella seduta di ieri il cda ha deliberato di nominare ad di Immsi - in sostituzione di Luciano La Noce, morto il 10 agosto - Michele Colaninno, che manterrà anche l’incarico di direttore generale, mentre come nuovo consigliere generale è stato nominato Ruggero Magnoni. Sempre nel primo semestre l’Ebitda è salito del 10,2% a 111,1 milioni e il margine Ebitda era pari al 12,8% dei ricavi netti, da 11,7% un anno prima.