Di Michele dà spettacolo E Palermo torna a volare

da Palermo

Soffrivano sia Palermo che Parma ma i siciliani perché sognavano un campionato a ridosso della zona-Champions e sono a centroclassifica, gli emiliani perché speravano di essersi lasciati il peggio alle spalle e invece giocano con un piede in B e la trasferta di ieri a Palermo, che pareva mettersi bene per loro nella metà iniziale, nella seconda ha presto sorriso agli isolani che prima pareggiavano i conti e poi allungavano.
Parma in vantaggio al 23’ grazie a una discesa di Marchionni e a uno scambio tra Morfeo e Simplicio con quest’ultimo che bruciava Barzagli e segnava. Pari di Corini su punizione al 27’ (mediocre la barriera parmense che si apriva) e secondo (e ultimo) vantaggio della squadra di Beretta con Paolo Cannavaro che concretizzava uno spunto di Contini, liberatosi di Corini con un dubbio «mani». Nella ripresa saetta da 25 metri di Barzagli per il 2-2 al 5’; quindi il Di Michele show, punta appena giunta da Udine: 3-2 con una discesa solitaria quasi da metà campo e 4-2 a bruciare la fragile difesa ospite.