Di Michele e Sommese patteggiano le squalifiche

Hanno tutti scelto di usufruire della nuova norma che prevede il patteggiamento i calciatori deferiti nel processo sportivo per scommesse davanti alla Commissione disciplinare. I giocatori coinvolti hanno collaborato, confessando di avere scommesso (direttamente o per interposta persona). La pena più pesante è stata per Vincenzo Sommese (Mantova): 5 mesi e 20 giorni, con 10.000 euro di ammenda. Massimo Margiotta (Frosinone) starà fermo 4 mesi, 15.000 euro e tre «incontri sociali» (per la promozione dei valori del calcio).
Tre mesi di stop per David Di Michele (Torino) e Thomas Manfredini (Atalanta). Per il neoacquisto granata, che salterà le prime 9 giornate di campionato, anche 20.000 euro di ammenda e sei «incontri sociali». Hanno scelto di patteggiare anche Vicenza (squadra dove militava Margiotta) e Mantova: 7.000 euro di ammenda ciascuna. Solo l'Udinese (società dove giocavano i giocatori coinvolti) ha rifiutato di fare ricorso alle nuove norme e per questo motivo le è stata inflitta un'ammenda di 15.000 euro, per responsabilità oggettiva come gli altri due club.