«Michelin più tranquilla per evitare i danni 2005»

Indianapolis. Sorride e come sempre non si nasconde. Flavio Briatore commenta così lo sberlone preso in prova: «Sapevo che la Michelin, qui, sarebbe arrivata con gomme molto conservative, con un’attitudine diversa (sottinteso, meno aggressiva, ndr) per evitare i problemi avuti nel 2005. Bisogna ammetterlo: visto il distacco, in gara non ci saranno strategie che tengano. La Ferrari è più veloce. Al massimo possiamo andare a podio, portare a casa più punti possibile. D’altra parte, mica possiamo vincerle tutte; qui accontentiamoci di limitare i danni per poi presentarci e disputare una grande corsa in Francia. Mettiamola così: se facciamo terzo e quarto, offro la cena a tutti... Resta, comunque, il fatto che in F1 esistiamo solo noi e la Ferrari, la McLaren è un disastro». La solita dedica all’amico Ron Dennis.