Michelle Obama vieta Facebook alle figlie: «Non serve»

Washington Niente Facebook per le first daughter. E non solo per motivi di sicurezza. Michelle Obama ha spiegato che a Sasha e Malia è vietato frequentare il social network tanto popolare fra gli adolescenti di tutto il mondo. E non solo per le restrizioni imposte dal Secret Service, ma anche perché la moglie del presidente non gradisce.
A rivelarlo è stata la stessa first lady in una intervista sulla Msnbc. «Non sono una grande sostenitrice del fatto che Facebook sia messo a disposizione dei bambini» ha detto Michelle. E per Sasha e Malia «non è qualcosa di cui sentono il bisogno». Si iscriveranno mai a Facebook dopo che la loro esperienza alla Casa Bianca sarà finita? «Dipende da quando lasceremo la Casa Bianca e da quanto saranno cresciute». Per quanto riguarda la vita delle due ragazze alla Casa Bianca, Michelle ci tiene a sottolineare che è «veramente molto normale». E non manca di ricordare come anche le precedenti first daughter siano state dei buon esempi: Jenna e Barbara, le gemelle di George e Laura Bush, sono «magnifiche» e Chelsea Clinton è una «forte giovane donna».
Nell’intervista Michelle ha anche detto che farà «tutto ciò che può» per aiutare il marito a vincere anche nel 2012 e ha affrontato aspetti più privati della sua vita alla Casa Bianca. Per esempio ha smentito che il marito si tinga i capelli. Ha invece confermato che abbia smesso di fumare: «I suoi capelli stanno ingrigendo, ma è normale, sarebbe successo anche se non fosse stato presidente. E sul fumo sta mantenendo la promessa fatta. Quando un anno fa mi disse che si sarebbe impegnato a smettere, l’ho lasciato tranquillo. Ora sono contenta».