MICHELLE OBAMA

Non sono una «nera arrabbiata». La First lady Michelle Obama si scrolla di dosso il ritratto che «The Obamas», il libro della reporter del «New York Times» Jodi Kantor, nelle librerie da pochi giorni, fa di lei. Il libro racconta le asperità della first lady, ma anche i suoi frequenti scontri con gli uomini più vicini al marito (in primis, l’ex capo di gabinetto della Casa Bianca, Rahm Emanuel e l’ex portavoce stampa, Robert Gibbs). Il vivido spaccato dei rapporti tra la West Wing della Casa Bianca (la zona ufficiale e di lavoro) e la East Wing (la zona privata, dove risiede la famiglia presidenziale) suscita molta attenzione; ma è già stato liquidato dalla Casa Bianca come «drammatizzazione di vecchie notizie», sottolineando che la coppia presidenziale non ha voluto parlare con l’autrice. Ora arriva la puntualizzazione di Michelle, che respinge il ruolo di scomoda eminenza grigia dietro le quinte.