Microsoft, 20 miliardi per Yahoo Poi la smentita: «Una finzione»

Giallo sul ritorno alla carica di Microsoft per Yahoo. Dopo l’indiscrezione del «Sunday Times» secondo cui Microsoft avrebbe messo sul piatto 20 miliardi di dollari per l’acquisto del motore di ricerca, è arrivata la smentita non direttamente dalle società interessate, ma «da fonti bene informate». «È una finzione totale», sostengono queste fonti. La proposta, citata dal «Sunday Times», riguarderebbe una complessa transizione molto diversa dalla precedente offerta di Microsoft da 47 miliardi di dollari per acquistare il 100% di Yahoo. La nuova proposta prevederebbe l’intervento iniziale di un gruppo di manager, sostenuto da Microsoft, tra i quali ci sarebbero l’ex presidente e ceo di Aol, Jonathan Miller e l’ex presidente di Fox Interactive Media, Ross Levinsohn.