Microsoft L’ad Steve Ballmer vende azioni per 1,3 miliardi

L’amminstratore delegato di Microsoft, Steve Ballmer, ha venduto azioni della compagnia americana per un valore complessivo pari a 1,3 miliardi di dollari, riducendo in questo modo la sua quota nel colosso dell’informatica al 4,2%. Ballmer si è affrettato a precisare che la decisione riguarda i suoi programmi di investimento personali e non prelude a un suo disimpegno dal gruppo fondato da Bill Gates. «Voglio essere chiaro ed evitare qualsiasi confusione: sono sicurissimo della capacità dei nostri nuovi prodotti e del nostro potenziale tecnologico di cambiare la vita della gente e resto pienamente impegnato per Microsoft e per il suo successo», ha scritto il top manager in un comunicato diffuso ieri. In totale, Ballmer ha venduto 49,3 milioni di azioni a un prezzo oscillante attorno ai 27 dollari per titolo.
Al momento conserva ancora nel suo portafoglio 359 milioni di azioni Microsoft per un valore pari a circa 9,6 miliardi di dollari, un pacchetto che lo rende il secondo azionista della compagnia alle spalle di Gates che detiene circa il 7,2 per cento.