Microsoft riacquista e Coca-Cola lo imita

Wall Street

Grandi manovre a Wall Street. Microsoft ha annunciato che avvierà un’autofferta amichevole per il riacquisto di 20 miliardi di dollari in azioni, pari all’8,1% del flottante. La manovra avrà inizio il prossimo 21 luglio e terminerà il 17 agosto. Il colosso dei software, che aveva già completato un piano di «buyback» azionario da 30 miliardi di dollari, ha riportato nel quarto trimestre fiscale, utili pari a 2,38 miliardi di dollari, o 28 centesimi ad azione, in ribasso del 24% rispetto ai 3,70 miliardi di dollari, o 34 centesimi ad azione, dello stesso periodo dello scorso anno, scontando gli oneri sostenuti per le spese legali e gli investimenti per la console Xbox. Il risultato è inferiore alle attese degli analisti che alla vigilia attendevano un utile per azione di 30 centesimi. Anche Coca-Cola ha annunciato che avvierà un piano di riacquisto di 13 milioni di azioni attualmente in circolazione. Si tratta di quasi il 13% del flottante.