Migliaia di automobilisti intrappolati nella neve

Ritardi nei voli all’aeroporto di Malpensa: proteste dei viaggiatori

Giannino della Frattina

da Milano

Ancora neve al nord e per automobilisti e passeggeri degli aeroporti è ancora un calvario. Ieri pomeriggio i primi fiocchi, in serata l’intensificarsi della nevicata e molti disagi. I più gravi sulla statale 29 del colle di Cadibona, tra le province di Savona e di Cuneo. Un migliaio di persone per ore prigioniere di una vera e propria tormenta. Sorpresi dalla nevicata non avevano montato le catene e alcuni, con i motori accesi, hanno rischiato di finire il carburante rimanendo senza riscaldamento con la temperatura sotto zero. Gli uomini della protezione civile e gli agenti della polizia stradale sono arrivati in soccorso portando coperte, viveri e bevande calde. Alcuni mezzi sgombraneve si sono bloccati a Priero intrappolando decine di auto in coda su doppia colonna. Sulla Torino-Savona tra Ceva e Altare alcuni grossi camion, lungo entrambe le carreggiate, sono sbandati per la neve e si sono messi di traverso causando oltre 20 chilometri di coda. Gravi disagi anche sull’A10 nei pressi di Millesimo. I mezzi dei vigili del fuoco sono dovuti partire dalle caserme della Liguria, del Piemonte e anche dall’Emilia Romagna per soccorrere gli automobilisti e sgomberare le strade. La neve in Val di Susa ha costretto a chiudere l’autostrada del Frejus dal casello di Oulx a quello di Bardonecchia. Situazione difficile anche ad Alassio dove le forti piogge hanno provocato una frana con un fronte di 50 metri. La porzione di terreno non si è staccata ma i pompieri hanno evacuato una discoteca un parcheggio e gli edifici sottostanti. In territorio ligure è stata sgomberata una frazione, in provincia di Imperia, che già nel 2000 fu interessata dall’alluvione. La fitta nevicata ha fatto cadere alcuni alberi lungo la statale della valle Tanaro e molte località sono rimaste senza elettricità. Situazione del traffico difficile in tutto il Ponente ligure. L’autostrada A26, Voltri-Santhià è stata chiusa da Predosa a Masone in direzione Genova e da Voltri a Masone in direzione nord. Chiuso anche lo svincolo tra la A10, Genova-Ventimiglia e la stessa A6. In soccorso delle migliaia di automobilisti bloccati dalla neve sulle strade da e verso il Piemonte sono giunti in soccorso gli uomini della protezione civile di Alessandria.
Neve in serata anche a Milano. Ma i guai peggiori sono stati nell’hinterland e all’aeroporto di Malpensa dove un centinaio di passeggeri diretti a Bari, Trieste e Genova su aerei Alitalia ha occupato la saletta Vip per protestare contro «la mancanza di informazione e di qualsiasi sostentamento» a fronte dei ritardi degli aerei che sarebbero dovuti partire fra le 20,30 e le 21,30. «Non ci hanno dato nessuna informazione, non c’era un bar aperto, persino i servizi igienici erano chiusi», la loro protesta. Per tenerli calmi c’è voluta la polizia mentre loro assicuravano che non si sarebbero mossi dalla saletta, l’unico luogo in cui erano riusciti a trovare una bottiglietta d’acqua per due bambini di 3 e 5 anni. Gli agenti sono riusciti a contattare Alitalia e pochi minuti prima delle 23 è stato annunciato il primo imbarco per Bari. A seguire tutti gli altri. Disagi anche per 50 passeggeri di un volo Alitalia per Roma che hanno denunciato di essere stati «abbandonati» al gate di imbarco.