In miglioramento profitti e fatturato

da Milano

Sorgenia ha chiuso il primo semestre con un utile netto consolidato di 38,9 milioni di euro (+5,1%), ricavi a 893,9 (+4,4%), margine operativo lordo a 87,3 milioni (+28,9%). L’indebitamento della società controllata da Cir e partecipata dall’austriaca Verbund è sceso a 459,1 milioni di euro dai 601,9 milioni a dicembre 2006. L’incremento del fatturato, spiega una nota, «è dovuto sostanzialmente all’aumento dei volumi venduti, pur in presenza di un mercato caratterizzato da minori consumi di gas per le elevate temperature registrate nei primi quattro mesi del 2007 e da una domanda di elettricità stazionaria rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio».
Il miglioramento della posizione finanziaria netta è attribuibile per circa 131 milioni al parziale rimborso dei crediti finanziari nei confronti di Tirreno Power (società, quest’ultima che viene consolidata ad equity) nonchè alla positiva evoluzione del capitale circolante per 79,6 milioni e all’autofinanziamento generato dal gruppo per complessivi 36,5 milioni di euro. La riduzione dell’indebitamento è stata però in parte controbilanciata dal pagamento di 9,3 milioni di euro di dividendi e dagli investimenti sostenuti per lo sviluppo del piano industriale per circa 83 milioni di euro.