Migliorano le condizioni dei quattro italiani feriti

Kabul. Sono «stazionarie» le condizioni dei quattro incursori di marina italiani rimasti feriti nell’attentato di due giorni fa in Afghanistan. Lo ha detto ieri il portavoce del contingente italiano ad Herat,sottolineando che neppure le lesioni del ferito più grave, il capo di prima classe Stefano Pella, destano serie preoccupazioni. Proprio Pella entro domani verrà trasferito presso l’ospedale della base di Ramstein in Germania, per un altro intervento allo zigomo. Nel frattempo «proseguono regolarmente» le attività di pattugliamento e controllo del territorio assicurate dal contingente nell’area di responsabilità assegnata ai militari italiani.