Migliorata la qualità del credito

Negli ultimi cinque anni la qualità del credito in Italia ha evidenziato segni di miglioramento. Nonostante la fotografia al 2007 evidenzi indici qualitativi molto elevati nelle regioni del Nord, sono soprattutto le regioni del Sud e del Centro a essere state maggiormente virtuose negli ultimi cinque anni evidenziando delle dinamiche di miglioramento molto consistenti. Questo il risultato di una ricerca sviluppata dal Centro Studi Sintesi di Venezia che attraverso un indicatore costruito ad hoc, ha cercato di descrivere la qualità del credito in Italia.
Attraverso l’utilizzo e l’elaborazione di 28 sottoindicatori statistici, i ricercatori hanno costruito una mappatura statica e dinamica del fenomeno a livello provinciale. La fotografia al 2007 evidenzia come la qualità del credito sia distribuita in maniera differenziata all’interno del nostro territorio.
Vi è, infatti, una netta distinzione tra le aree del Nord e del Centro da una parte e del Sud dall’altra. Ai primi posti della classifica si posizionano infatti il Trentino Alto Adige, la Lombardia, la Toscana, il Lazio e tutte le rimanenti aree del NordEst. Al di sotto della media nazionale si posizionano i territori del Meridione e alcune aree del Centro.