Le migliori aziende di BusinessWeek

Nella graduatoria delle cinquanta società europee più solide un anno fa Mediolanum occupava il 22° posto. Ora l'istituto milanese ha fatto un passo avanti, anzi tre, ed è salito al 19°. In pratica Mediolanum è la seconda banca in Europa, e la quarta tra le società finanziarie.
Lo rivela la classifica fatta dalla rivista americana di economia "BusinessWeek", il cui primo numero uscì nel lontano settembre 1929. Le cinquanta migliori società europee sono state selezionate da un gruppo di 350, che rappresentano il 70 per cento del mercato europeo. La lista comprende imprese di diversi settori, che hanno raggiunto l'anno scorso "risultati astronomici" valutati analizzando in particolare due dati: la media degli ultimi tre anni del rendimento del capitale e quella della crescita del business. Fra i nomi presenti, "il gigante della telefonia mobile" Nokia, Belgacom e Swisscom (telecomunicazioni), Puma (beni voluttuari), Nestlè (beni di prima necessità), BG Group (energia), la lotteria nazionale greca Opap, e così via.
Mediolanum ha conservato la propria posizione nella metà alta della classifica, migliorandola, con una redditività del 32,7% e una crescita dei patrimoni che "BusinessWeek" ha calcolato del 26,3%. Gli altri dati citati, tenendo presente che, svolgendo Mediolanum attività finanziaria, l'aumento delle "vendite" è in realtà l'aumento dei patrimoni gestiti o amministrati: capitalizzazione di mercato, al 30 aprile 2008: 2823,8 milioni di euro; ricavi nel 2007: 3931,9 milioni; utile netto nel 2007: 212,1 milioni di euro; rendimento complessivo in Borsa negli ultimi 12 mesi: - 36,5%; rendimento complessivo in Borsa ultimi 36 mesi: - 7,6%. In totale sono 11 gli istituti finanziari in classifica. Battono Mediolanum la prima delle 50, la tedesca Deutsche Börse (gestisce, tra l'altro, la Borsa di Francoforte), e poi l'inglese Man Group (investimenti alternativi) che occupa il 10° posto (l'anno scorso era al nono) e l'irlandese Anglo-Irish Bank (14ª come nel 2007). Dietro di noi la francese Unibail-Rodamco (n.23), le inglesi Barclays (26), Old Mutual (32) e Legal&General Group (48), ma anche le spagnole Bbva (37), Banco Popular Español (41) e l'irlandese Bank of Ireland (45). Una sola società italiana compare con Mediolanum fra le prime 50, Mediaset, al 47° posto.
Società dunque molto diverse fra loro, ma per le quali gli esperti di "BusinessWeek" indicano una caratteristica comune: sono "leader tenaci", che "si sono ritagliati un loro spazio, e lo difendono innovando senza tregua".