MIGRANTI

Se c’è una cosa su cui la sinistra radicale ha dato battaglia (anche linguistica), sono loro. Oggi anche «extracomunitario» è parola reazionaria, per essere veramente alla moda si deve dire «migrante», senza il prefisso «E», che dà un sapore arcaico. E poi perché questo prefisso in un congresso di Rifondazione è considerato reazionario: assume il punto di vista di chi ospita, e fa pesare il primato. Basta una vocale per raccontare un senso di colpa.