Migrazione record per le beccacce

La stagione 2005/2006 ha confermato che il capitale della specie è abbastanza buono. L'Ica annuale nazionale (e cioè il numero medio di beccacce incontrate nello stesso giorno nell'ambito di uno stesso territorio di caccia da ogni cacciatore francese e i dai suoi cani sulla base di uscite della durata di 3 ore e 30 minuti, da un minimo di quattro a un massimo di 30 per mese) è da considerarsi come il migliore (1,60) per la stagione scorsa rispetto alle 13 stagioni archiviate. Molto buono è stato il passo in zona di montagna e nella media collina. Il mese di novembre è stato uno dei migliori rispetto gli ultimi 10 anni e così dicembre. L'inizio della migrazione post-nuziale è apparso ritardato, ma nell'ultima decade di ottobre la migrazione è stata veramente buona. Questo si legge nella Mordorée, pubblicazione ufficiale del Club national des bécassiers francesi, che fa parte della Fanbpo alla quale partecipano le italiane Club della Beccaccia (via Flora 4/2, Genova, 010/3628696, e-mail: info@club della beccacia.it, sito: www.clubdellabeccaccia.it) e l'associazione degli Amici di scolopax (via Roma 57, Mugnano del Cardinale, 333/4252961, e-mail: aliregali@scolopax.it, sito: www.scolopax.it) e l'Ufficio coordinamento tutela ambientale ricerca ornitologica inanellamento dell'Anuu (via Baschenis 11/c, Bergamo, 035/243825, fax 035/236925, e-mail: anuu@anuu.org) che segue lo svolgersi di questa forma di caccia.