Milan alle spalle dell’Inter Rosetti sgambetta i viola

5 FREY
Neanche una parata, sui due gol poco da fare e niente da ridire, infilato dal tunnel di Pato: questa è sfortuna sfacciata.
6 DE SILVESTRI
Solo nel finale, dopo una prova super, cotto dalla fatica, regala a Dinho la palla del 2 a 1 e se ne duole pubblicamente.
6 KROLDRUP
Per un’ora il Milan gli fa il solletico e lui governa con personalità la sua rea.
6 NATALI
Resiste per un tempo, poi uno stiramento lo costringe a lasciare e forse a saltare il Bayern. (dal 1’ st GOBBI 5. Troppa libertà concessa a Pato nella ripresa).
6 FELIPE
Da sentinella dell’argione sinistro, imbottiglia Pato e lo costringe all’astinenza. Da centrale vince molti duelli.
7 MONTOLIVO
Non a caso è il protagonista del rigore ignorato nel finale: prova da gigante, degna di Nazionale e mondiale.
7 DONADEL
Eccelle nei recuperi, si sacrifica nel pressing feroce su Pirlo e soci con una resa del 90%.
7 VARGAS
É la spina nel fianco del Milan e di Abate che deve pedinarlo e inseguirlo come si fa tra guardie e ladri da ragazzini.
6 MARCHIONNI
Non ha il piedino fatato ed è un peccato perché potrebbe fare danni “bucando” la metà-campo rossonera.
6 JOVETIC
Agile e imprevedibile, si infila nelle maglie rossonere provocando qualche giramento di testa a Nesta e compagnia. (dal 14 st C. ZANETTI 6. Invece di garantire la tenuta dei suoi ne scandisce le disperate azioni d’attacco finale con buona geometria).
6 GILARDINO
Ha una caviglia che gli duole e che lo costringe a uscire dopo l’ora di gioco ma che non gli impedisce di deviare, sotto porta, l’assist di Jovetic (dal 17’ st Keirrison 5. Batte contro il muro Abbiati.
7 All.: Prandelli
Fossero tutti come lui: protesta alla fine col sorriso sulle labbra.