Il Milan in buca per beneficenza

I team di Publitalia '80, Banca Euromobiliare, Italconferencing, Egidio Logistica e Salvini gioielli, si sfideranno, da venerdì a domenica sul percorso del Golf club Campo Carlo Magno di Madonna di Campiglio, per la finale del «Milan golf tour 2007», la gara a tappe ideata nel 2005 dall'ex-calciatore Daniele Massaro, al fine di coinvolgere i golfisti nei progetti benefici di Fondazione Milan. Finora gli appassionati del green non hanno disatteso le aspettative. Nelle tre edizioni disputate sono stati raccolti oltre 350 mila euro, serviti alla ristrutturazione del Pronto Soccorso della Clinica Pediatrica De Marchi di Milano e alla ristrutturazione della sala di Emodinamica presso il Dipartimento Universitario del Cuore e dei Grossi Vasi dell'Università La Sapienza di Roma. L'attuale progetto sostenuto è la costruzione del reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva dell'Holy Family Hospital, a Nazareth, fondato nel 1882 dai Fatebenefratelli come casa di accoglienza di ammalati e bisognosi.
L'ultima gara del Milan golf tour, che quest'anno dal suo inizio a Carimate conta cinque tappe, una in più rispetto alle edizioni passate, si è disputata lunedì 25 giugno, al Golf club Bergamo L'Albenza dove la squadra composta da Alberto Auricchio, Fabio Spadari, Enza Bassini e Angelo Zimbelli ha portato a casa 89 punti, ben 5 lunghezze in più del team Samsonite, formato da Federico Fremder, Giorgio Guatri, Stefano Mainoldi e Anselmo Messa.
Al terzo posto, in finale grazie alla vittoria ottenuta il mese scorso a Bogogno, i rappresentanti di Salvini Gioielli, Lionella Temprini, Mario Cresta, Amedeo Medici e Renzo Zanetti.