Milan e Roma: Champions in salita, visti i precedenti

Domani sera Milan e Roma aprono la due giorni di Champions league affrontando rispettivamente Auxerre e Bayern. Un precedente a testa per le due italiane, entrambi negativi. E mercoledì c'è l'Inter contro il Twente Enschede

Torna la Champions league con tre sfide molto delicate per le squadre italiane tutte ancora a caccia della qualificazione. Domani apriranno la due giorni europea il Milan, impegnato in Francia ad Auxerre, e la Roma che riceve il Bayern.
L'archivio suggerisce prudenza per entrambe le formazioni perchè - almeno stando ai precedenti - rossoneri e giallorosso hanno molto da rischiare. Le due sfide di domani, infatti, fanno registrare un solo precedente per entrambe le squadre italiane e in tutti e due i casi si è trattato di una sconfitta.
Il Milan gioca ad Auxerre, in Borgogna, per la seconda volta: l'unica esibizione da quelle parti risale alla lontana edizione della coppa Uefa 1985-86. È il 18 settembre, andata del primo turno, e i rossoneri partono benissimo con un gol di Pietro Paolo Virdis dopo appena 4 minuti. Poi però i francesi si scatenano e infilano per ben tre volte Terraneo con una doppietta di Garanda (32' e 63') e una rete di Danio. L'Auxerre gioca con Martini, Perdrieau, Barret, Fiard, B.Boli, Janas, Ferrer (Gomez), Danio, Garande, Ferreri, R.Boli (Vahirua). Allenatore il leggendario Gut Roux. Il Milan di Liedholm è invece schierato con Terraneo, Tassotti, Maldini, Baresi (Ruisso), Di Bartolomei, Galli, Icardi (Bortolazzi), Wilkins, Hateley, Evani e Virdis. Una sconfitta che comunque verrà poi ribaltata con un netto 3-0 al ritorno. I rossoneri usciranno poi dalla coppa nei quarti per mano di un club belga, il Waregem.
Stessa musica e stesso periodo per quanto riguarda il precedente di Roma-Bayern. Si gioca nei quarti di finale di coppa delle Coppe 1984-85 e all'Olimpico finisce 2-1 per i bavaresi. Lothar Matthäus portra in vantaggio il Bayern su rigore al 32', Nela pareggia per i giallorossi (80'), ma un minuto dopo segna ancora il tedesco Kögl. È il 2-1 che si somma al 2-0 maturato all'andata a Monaco e la Roma è eliminata. Roma allenata da Sven Goran Eriksson che gioca con Tancredi, Oddi, D.Bonetti (Giannini), Ancelotti, Nela, Righetti, Conti, Cerezo, Pruzzo (Graziani), Chierico, Iorio. Il Bayern di Udo Lattek è invece in campo con Pfaff, Dremmler, Wilmer, eder, Augenthaler, Lerby, Pflugler, Matthäus, Hoeness (Kögl), Nachtweih, Mathy. Bayer che poi verrà fermato in semifinale dall'Everton.