«Il Milan ha i media ma non è polemica»

Messina. Roberto Mancini vuole chiudere la polemica seguita alla qualificazione del Milan alla finale di Champions. «Si cerca sempre la frase che crea più casino - dice -, io ho fatto i complimenti al Milan che ha giocato benissimo, a Gattuso e Kakà, che sono stati incredibili, ma non credo di aver detto una stupidaggine». «Dico - spiega il tecnico dell’Inter - che siccome il Milan ha una proprietà che possiede tv e giornali, non credo che questi vadano contro i rossoneri, le cose che fa la squadra magari vengono esaltate. Ieri ho detto questo, ma hanno calcato la mano. Non volevo esser cattivo o fare polemiche. Il mio era un discorso più ampio, non una frase messa lì e basta». Mancini poi salva i giocatori e la squadra, Bolchi si scusa, ma confida di non sentirsi colpevole più di tanto nella retrocessione del Messina. Il tecnico nerazzurro ora si pone un altro traguardo: «Dopo aver giocato una stagione al 100% è davvero difficile trovare motivazioni. Alcuni come Cordoba e Zanetti ci sono riusciti; altri no, come Adriano, anche se la sua prestazione bisogna valutarla in modo particolare senza dimenticare che era assente da 2 domeniche. Ora però pensiamo alla Roma e alla coppa Italia che vogliamo vincere».