Milan macchina da gol: tripletta col Bologna

Numeri da scudetto quelli dei rossoneri, che si avviano a concludere l'anno in
testa, puntando al primo obiettivo: vincere a gennaio il titolo
di campione d'inverno. Belli e spietati, si impongo a Bologna con un 3-0,
fotocopia della vittoria sul Brescia. Stessa sequenza anche le reti: 
Boateng, Robinho, Ibra

Roma - Numeri da scudetto quelli del Milan, che si avvia a concludere l'anno in testa, puntando dritto al primo obiettivo: vincere a gennaio il titolo di campione d'inverno. Nell'anticipo domenicale della 16/a giornata belli e spietati i rossoneri che si impongo a Bologna con un altro 3-0, fotocopia della vittoria sul Brescia. Stessa sequenza anche le reti di Boateng, Robinho e Ibrahimovic, quest'ultimo autore dell'assist per il ghanese. In evidenza anche Abbiati che nella ripresa ha parato un rigore a Di Vaio. In attesa del posticipo di Torino la squadra di Allegri conserva sei punti sulla Lazio, raggiunta dal Napoli di Mazzarri, autore ieri sera di una bella impresa: battere 1-0 il Genoa spezzando un tabù a Marassi che durava da nove anni. Merito speciale quella dei partenopei aver vinto senza Lavezzi. E adesso i tifosi tornano a sognare come minimo la Champions.

La Roma torna a vincere ma come al solito rischia nel finale contro il piccolo Bari. Nel primo tempo Totti sbaglia il secondo rigore della giornata: un penalty anche molto generosamente accordato da Romeo. A decidere la vittoria non un attaccante bensì un difensore come Juan, al rientro da titolare. La Roma ha comunque legittimato il risultato con un palo di Cassetti e un gol annullato a Borriello. In classifica la squadra di Ranieri raggiunge il Palermo, che ieri nell'anticipo aveva battuto 3-1 il Parma.

In risalita le quotazioni del Cagliari, che sembra rinata dopo l'arrivo di Donadoni. Il sardi battono nettamente al Sant'Elia il Catania con una grande prestazione di Nené, autore di una tripletta, e si riportano a metà classifica. Nella zona pericolo il cambio di panchina e l'arrivo di Beretta regalano tre punti anche al Brescia, che batte la Sampdoria in casa con un gol di Cordova. Quarto successo anche per il Lecce (3-2 al Chievo con doppietta dell'argentino Piatti), pur con qualche patema nel finale.