Il Milan non c’è, l’Udinese ne approfitta

da Milano

L’Udinese c’è, il Milan no e questo si sapeva. Troppo importante la partita di Atene e per questo Ancelotti schiera un Milan «bis» che diventa «ter» nella ripresa quando entrano in campo tre primavera. Vincono dunque i friulani, più motivati. Il primo gol al 9’: Di Natale calcia sul palo, Storari mette in angolo la successiva bomba di Motta e sul corner Asamoah beffa Favalli e di testa va a segno. Il pareggio al 36’ parte da Oliveira che fa l’unica cosa bella della sua deludente partita: dalla linea di fondo mette in mezzo, De Sanctis si butta sul pallone e su Borriello che prima cade, poi si rialza e tocca lateralmente a Gourcuff che mette così in porta il suo primo gol in campionato. Nella ripresa Udinese in vantaggio all’8’: Storari non trattiene un tiro di Asamoah e Di Natale segna il 2-1. Passano tre minuti e Dossena in area spinge ingenuamente alle spalle Gourcuff: dal dischetto Costacurta realizza il gol della commozione. Ma Barreto regala la vittoria ai friulani al 16’ beffando gli incerti Grimi e Storari.