Il Milan prenota Pato

Ieri a Milano era segnalato il suo procuratore Gilmar Veloz, con il
Milan c’è un accordo per portarlo in Italia a gennaio quando avrà
compiuto 18 anni. L’incontro è stato molto positivo e da via Turati è
uscita l’indiscrezione che se l’operazione Pato dovesse risolversi
positivamente, sarebbe questo l’acquisto che chiude il mercato Milan.
In realtà i campioni d’Europa stanno lavorando duro su Eto’o e
Ronaldinho, senza trascurare Drogba

Pare che la Roma avesse anche buttato lì l’ipotesi di tenerlo in tribuna per una stagione intera, segandogli praticamente la possibilità di disputare l’Europeo. Ma non c’è stato niente da fare, Cristian Chivu, ostaggio dei fratelli Becali, domenica farà il suo bagno di folla a Trigoria, a meno che non si dia per depresso come fece Emerson che aveva già un accordo con la Juventus e anche un alibi di ferro per via di reali problemi familiari. Chivu però non è neppure sposato, anzi è in pieno idillio con una top model romena. Da qualunque parti lo si guardi l’affare Chivu è bizzarro, la Roma ha perso 18 milioni di euro e l’incasso di un paio di amichevoli con il Real Madrid, i fratelli Joan e Viktor Becali un buon compenso, l’Inter un centrale richiesto da Mancini, e Chivu prenderà 1,6 milioni invece dei 5 promessi da Moratti. Ma è molto difficile che finisca così, ci perderebbero tutti e l’equilibrio di Luciano Spalletti potrebbe fare la differenza. A Cassano, identica situazione, non fece la guerra, anzi lo utilizzò per sei mesi prima di vederlo partire per Madrid. Chivu, capitano della Romania, si è impuntato ma non al punto da autodistruggersi, anche se i tifosi gli renderanno la vita dura perchè lui non ha accettato il rinnovo e ha fatto dire ai suoi agenti che vuole solo l’Inter, l’ultima società alla quale la Roma vorrebbe cedere Chivu.

A Roma non hanno digerito l’affare David Pizarro, volevano rinnovare la comproprietà e invece dovranno sborsare 5.750 milioni. A Milano invece l’asta organizzata da Daniele Pradè è risultata urticante. Viktor Becali ha detto: «Bisogna vedere chi telefona per primo all’altro fra Roma e Inter. Solo un miracolo può portare Chivu a Milano». Intanto la Roma è alle prese con il difficilissimo rinnovo di Adamantino Mancini e l’Inter aspetta il colombiano Nelson Rivas, lasciando credere che così chiuderebbe la difesa. Tratta invece Luis Jimenez, il talentino della Ternana che nelle intenzioni dovrebbe sostituire Alvaro Recoba e in realtà chiude la porta a Enzo Maresca e Antonio Cassano che ha rifiutato il Fenerbahce. Per Radoslav Kovac, il centrocampista dello Spartak Mosca, ci sono problemi se Moratti non scuce subito 10 milioni, mentre Pato Alexandre è sempre più vicino al Milan.

Ieri a Milano era segnalato il suo procuratore Gilmar Veloz, con il Milan c’è un accordo per portarlo in Italia a gennaio quando avrà compiuto 18 anni. L’incontro è stato molto positivo e da via Turati è uscita l’indiscrezione che se l’operazione Pato dovesse risolversi positivamente, sarebbe questo l’acquisto che chiude il mercato Milan. In realtà i campioni d’Europa stanno lavorando duro su Eto’o e Ronaldinho, senza trascurare Drogba. L’indiziato numero uno resta Ronaldinho con la controindicazione del suo sponsor Nike che lo vedrebbe vestire una maglia Adidas. Il resto è tutto superabile perchè tutto ha un prezzo.

Roma e Sampdoria hanno raggiunto l’accordo per Vincenzo Montella, si tratta su chi dovrà pagare il suo ingaggio da 2,75 milioni a stagione. Antonio Nocerino vuole la Fiorentina ma la Juventus lo dichiara incedibile, Cristiano Lucarelli è vicinissimo allo Shakhtar Donetsk, dopo Toni e Bianchi, il terzo bomber vero che lascerebbe la serie A.