Il Milan resta in scia

SGOOB IN ARRIVO. Gianni Solaroli (Il processo di Biscardi, lunedì 7Gold): «Si vede che il rossonero va di moda». Aldo Biscardi: «Non scopriamo subito le batterie».
LECCHINO D’ORO. Fabio Santini: «Sconcerti è un grandissimo giornalista e i suoi editoriali sono straordinari».
IL SEGRETO DI MOURINHO. Mail a tutto schermo inviata da un telespettatore: «Special One? No, Special Cul».
QUATTO QUATTO. Elena Pero (Masters di Shanghai, martedì Sky Sport): «Ha giocato la carta del sottovoce in questo match Del Potro».
TE LO CHIEDO CON GARBO. Franco Ordine a Cristiano Ruju (Qui Studio a Voi Stadio, mercoledì TeleLombardia): «Se qualcuno dice un’idiozia, tu sei così pirla da ripeterla?».
ORDINE PUBBLICO. Ubaldo Righetti (31’ Napoli-Salernitana, mercoledì Raidue): «Il taglio centrale ha creato qualche turbativa alla linea difensiva del Napoli».
MATEMATICO. Ubaldo Righetti (36’): «Il Napoli porta un gran numero nella zona centrale».
DAL PODOLOGO. Ubaldo Righetti (43’): «Di Napoli ha un piedino molto interessante».
TERMOSTADIO. Enrico Varriale (60’): «È stato mandato a scaldarsi Lavezzi e il pubblico del Napoli si è subito scaldato».
SENTITE QUESTA. Enrico Varriale (92’): «C’è uno striscione ironico che lo leggiamo proprio perché ironico».
VE LO SPIEGO IO. Ubaldo Righetti (riepilogo finale): «Ordine tattico da parte del Napoli, ma ordine tattico da parte della Salernitana, nonostante il risultato è pesantissimo».
CERTEZZE. Stefano De Grandis (prologo di Juventus-Genoa, giovedì Sky Sport): «Ovviamente Del Piero, che fatto 249 gol in maglia bianconera, sarà ovviamente titolare assieme ad Amauri e poi in difesa confermati ovviamente Legrottaglie e Chiellini».
GOSSIP. Alessandro Bonan: «Palermo-Inter è una partita che promette bene soprattutto sotto il profilo delle parole».
CICERONE. Massimo Mauro (13’): «Molinaro è andato a accompagnare la possibilità che aveva Del Piero di servirlo».
UOMO ELASTICO. Massimo Mauro (34’): «Il guardalinee è cinquanta metri indietro, è in linea però».
ASPETTA E SPERA. Massimo Mauro (47’): «Paladino sta sempre aspettando un attimo in più di quello che dovrebbe».
GUARDA COME GONGOLO. Fabio Caressa (51’): «Stiamo vedendo delle giocate bellissime, io mi diverto un sacco».
ABBIATE PAZIENZA. Stefano De Grandis (dopopartita): «Lei è romano, una gufatina all’Inter ci sta?». Claudio Ranieri: «Ma no, è troppo presto, casomai una gufatona in primavera».
RACHITICO. Alessandro Bonan: «Milito ha dei polmoni sì, ma non tanto grandi».
ROBA DA WATER. Giorgia Colombo legge una email (Azzurro Italia Notte): «A pensare come Chirico aveva presentato il mercato della Juve quando arrivarono Grygera, Tiago, Amauri e soprattutto Ranieri, definito da lui Massimo il cantante, e vederlo oggi sulla scala a vantarsi della posizione, oddio un conato... Dov’è il lavandino?». Marcello Chirico: «Ecco, vai, tuffati dentro tu e tira l’acqua».
GIANNI E PINOTTO. José Altafini e Pierluigi Pardo (Milan-Chievo): «Ma Bentivoglio non è anche un fiore?». «Se per questo è anche un regista, ma io tornerei alla partita José». «Ma era solo così, per riempire i tempi morti».