Milan senza gol chiama Inzaghi

Ancelotti rilancia la rincorsa al secondo posto ma sembra che predichi nel deserto. Forse meglio concentrarsi sul ritorno al successo in campionato che è lontano in assoluto il 22 gennaio (a Siena) ed è datato addirittura il 18 gennaio per gli incontri domestici (1 a 0 contro l’Ascoli). In altri tempi, con un altro Milan a disposizione, la squadra potrebbe pensare a un trittico per preparare lo sbarco in coppa Campioni, a Monaco di Baviera. Treviso (stasera), Reggio Calabria (domenica prossima) e poi Cagliari sono rivali alla portata, sulla carta. Ma per farlo c’è bisogno di recuperare in fretta la strada del gol. Gilardino è a secco da qualche settimana ed ha tradito un po’ di riflessi appannati, Inzaghi è pronto a subentrare ma è tutta la squadra e in particolare Kakà che devono guadagnare un migliore stato di forma. Dubbio tra Seedorf (influenza) e Rui Costa. Fuori gioco Cafu, polemico con i media brasiliani, fuori causa per squalifica Kaladze, non si prevedono grandi cambiamenti nello schieramento rossonero. Rui Costa è recuperato e può subentrare.