Il Milan sfida Crespo nella tournée Usa

Boston. Dieci giorni, tre gare, e tante pubbliche relazioni. Questo il programma del Milan in terra americana. La squadra, partita venerdì pomeriggio da Milano, è a Boston, dove oggi (ore 19 locali, l’una in Italia) al Gillette Stadium affronta la prima delle amichevoli in programma. Di fronte il Chelsea di José Mourinho e Hernan Crespo, per la prima volta contro gli ex compagni. I rossoneri, oltre a Kakà e Dida – si uniranno al gruppo il 4 agosto a Milanello – saranno privi di Paolo Maldini e Alberto Gilardino – in Italia a completare un programma di lavoro personalizzato – che partiranno per gli Stati Uniti domani pomeriggio.
Quindi. Tra assenze e vari esperimenti sul modulo di gioco – «Abbiamo tanto da lavorare sulla difesa a tre» ha detto in settimana Carlo Ancelotti – dovrebbe essere questa la formazione (schema 3-4-2-1) di partenza contro i blues: Eleftheropoulos; Stam, Costacurta, Nesta; Cafu, Gattuso, Pirlo, Serginho; Rui Costa, Seedorf; Vieri. La tournée americana proseguirà con un’altra amichevole, stavolta a Chicago. Mercoledì 27 luglio (ore 20.30 locali, le 3.30 in Italia) il Milan affronterà i Chicago Fire, protagonisti della MLB (il campionato Usa): potrebbe, condizionale d’obbligo, essere l’esordio di Gilardino con la nuova squadra. Difficile parta dall’inizio, più probabile che l’attaccante entri nel finale.
Prima dell’ultima sfida in calendario, ecco l’evento promozionale tanto caro ad Adriano Galliani: la presentazione ufficiale della nuova maglia. Appuntamento venerdì 29 (nella mattinata americana) a New York, nell’Adidas Performance Store di Soho. Occasione, oltre agli accordi commerciali già firmati con alcuni marchi americani e a quelle che qui definiscono autograph session, per pubblicizzare, esportare, il marchio Milan nel mondo.
Chiusura domenica 31 alle ore 15 (le 21 italiane), al Giants Stadium di New York: di fronte ancora il Chelsea.